Gatto fuori casa: come tenerlo sano e al sicuro

24. January 2022

I gatti amano uscire all'aria aperta, ma scopri quali sono i pericoli che il tuo felino può incontrare all'aperto e come evitare che si metta nei guai.

Gatto all'aperto

Hai abituato il tuo gatto a stare fuori casa? O forse è sempre stato fuori? Sicuramente il tuo felino ama girovagare liberamente, esplorare il vicinato e seguire i suoi istinti. Ma, anche se il tuo gatto torna a casa regolarmente, hai sempre paura che possa smarrirsi o che possa ammalarsi, farsi male o mettersi nei guai. Che cosa puoi fare per far uscire fuori il tuo felino avventuroso e tenerlo al sicuro quando non sei con lui? In questo articolo ti elencheremo 10 cose da considerare quando si tratta di tenere un gatto fuori al sicuro.

Quanto vivono i gatti fuori casa?

Purtroppo, quando i gatti addomesticati escono fuori casa regolarmente, hanno una maggiore probabilità di vivere meno, rispetto ai gatti che vivono solo in casa. Gli studi mostrano che i gatti che vivono in casa vivono in media 10-15 anni. Al contrario, i gatti che vivono all’aperto, hanno una vita media di 2-5 anni1. Per questo motivo è molto importante tenere il tuo gatto al sicuro e tenere traccia dei suoi movimenti con un localizzatore GPS per gatti.

Ma per quale motivo i gatti che vivono in casa hanno un’aspettativa di vita maggiore rispetto ai gatti che escono fuori casa? I gatti che vivono all’aperto hanno una grande probabilità di andare incontro a questi pericoli che potrebbero causare la loro morte 😿

  • Essere investiti da una macchina
  • Ingerire sostanze tossiche come, ad esempio, liquido antigelo
  • Lottare o essere attaccati da altri animali
  • Contrarre malattie trasmesse da altri animali
  • Perdersi e non ritrovare la via di casa
  • Rimanere intrappolati in uno spazio stretto
  • Essere rubati
  • Essere feriti da un malintenzionato

10 modi per tenere il tuo gatto al sicuro

1) Assicurati che il tuo gatto possa essere identificato

Se il tuo gatto esce fuori casa, la tua paura principale è che possa smarrirsi. Per questo motivo è fondamentale che il tuo amico a quattro zampe possa essere identificato se si dovesse perdere e qualcuno lo dovesse trovare.

Queste sono le cose che non possono mancare al tuo gatto:

  • un collare adatto a lui con un meccanismo di sgancio di sicurezza (per consigli su come scegliere il collare giusto leggi anche come abituare il gatto al collare)
  • un tag identificativo sul collare con il tuo nome e numero di telefono
  • un microchip (tieni i tuoi dati di contatto aggiornati)

Queste opzioni sono solo il minimo per tenere il tuo gatto al sicuro. Infatti, il tag identificativo potrebbe cadere dal collare e le informazioni potrebbero sbiadirsi. Un microchip per gatti non è di alcuna utilità quando si tratta di cercare il tuo gatto in modo attivo. Pertanto, è una buona idea prendere ulteriori misure di sicurezza, aiutandoti con un localizzatore GPS per gattiIn questo modo saprai sempre dove si trova e dove è stato il tuo micio.

Localizzatori Tractive GPS Cat

@kodiakthetravelcat

Easily the highlight of my Saturday 😅 ##kodiakthetravelcat ##cutecatsoftiktok ##cutecatsonly ##petsoftiktok

♬ original sound – Kodiak The Travel Cat

2) Fai castrare o sterilizzare il tuo gatto

Oltre a fare impiantare un microchip al tuo gatto, anche farlo castrare o sterilizzare è necessario prima di farlo uscire fuori casa.

Sterilizzare il gatto prima di farlo uscire di casa è importante, perché protegge il tuo felino da gravidanze indesiderate. Inoltre, lo protegge anche da malattie trasmesse durante l’accoppiamento. È risaputo che i gatti in calore tendono a scappare e i gatti maschi sono spesso coinvolti in lotte. Le lotte tra felini sono spesso la causa di ferite e malattie.

In alcuni Paesi far setrilizzare i gatti è obbligatorio. Ti consigliamo, pertanto, di consultare i regolamenti locali prima di decidere di fare uscire il tuo gatto fuori di casa.

3) Fai fare al tuo gatto le vaccinazioni necessarie

I gatti che vivono all’aperto sono esposti a maggiori rischi di prendere un virus, come l’influenza. In alcuni casi questi virus posson essere mortali, quindi assicurati che il tuo gatto abbia tutte le vaccinazioni necessarie prima di farlo uscire fuori casa. Inoltre, il tuo felino potrebbe aver bisogno di essere protetto da piccoli invasori, come le pulci e le zecche.

4) Considera l’ambiente

gatto fuori casa

Prendi in considerazione l’ambiente e i dintorni in cui il tuo gatto si aggirerà. Ogni ambiente porta con sé dei pericoli diversi per il gatto. Per questo motivo, impara quali potrebbero essere i rischi a cui è esposto il tuo gatto e cerca di ridurli. Per fare un esempio, se abiti vicino all’autostrada, sarebbe meglio tenere in casa il gatto il più possibile. D’altra parte, zone come la campagna o una fattoria sono più sicure per le esplorazioni del tuo felino.

5) Mettigli a disposizione abbastanza cibo e acqua

Un gatto che va fuori casa è sicuramente più attivo di un gatto che sta solo dentro casa. È necessario, pertanto, alimentare il tuo gatto in base ai suoi fabbisogni e far sì che il tuo felino abbia sempre a disposizione acqua fresca. Se sei curioso di vedere quanto è attivo il tuo gatto e quante calorie ha bruciato, usa un monitor dell’attività per gatti.

6) Fai attenzione alle piante velenose

Se decidi di far uscire il tuo gatto fuori casa, fai attenzione alle piante che potrebbero rappresentare un pericolo per la salute del tuo cucciolo. Qui trovi una lista di piante che sono velenose per i gatti. Alcune di esse possono provocare addirittura insufficienza epatica o causare la morte. Le piante velenose sono:

  • l’azalea e il rododendro
  • l’edera
  • l’oleandro
  • l’origano cubano
  • i tulipani e narcisi

Ma, naturalmente, questa lista è da tenere a mente anche quando il tuo gatto vive solo in casa.

7) Usa un localizzatore GPS

È normale voler sapere dove si trova il gatto, sia per preoccupazione, ma anche per pura curiosità. Questo soprattutto quando il gatto si allontana per molte ore. Il modo migliore per sapere sempre dove si trova il gatto è di usare un localizzatore GPS per gatti. Al costo di un pacco di crocchette per gatti al mese, puoi goderti la tranquillità ogni giorno, 24 ore su 24. Diversamente dai localizzatori Bluetooth per animali domestici, Tractive GPS ti consente di localizzare il tuo gatto senza limiti di distanza e in tutto il mondo.

donna tiene in braccio un gatto grigio che indossa un localizzatore Tractive GPS e usa l'applicazione Tractive GPS sullo smartphone

8) Addestra il tuo gatto a tornare a casa

I gatti che escono fuori casa che hanno meno probabilità di mettersi nei guai sono quelli che sono ben addestrati a tornare a casa, o a rimanere nelle immediate vicinanze. Per addestrare il tuo gatto puoi utilizzare leccornie, coccole e gesti affettuosi quando torna a casa. Alcuni utenti di Tractive sono stati in grado di addestrare il loro gatto a tornare a casa quando sente la funzione del Suono del localizzatore.

9) Costruisci uno spazio chiuso per il gatto

Se vuoi tenere il gatto nelle vicinanze, un patio per gatto, detto anche “catio” potrebbe essere una soluzione. Si tratta, infatti, di un ambiente recintato, nel giardino o nel cortile, che offe ai gatti la possibilità di muoversi all’aperto, ma rimanendo protetti.

Qui troverai un po’ di consigli su come costruire un patio per gatti:

  • quando acquisti i materiali, assicurati di prendere una rete a prova di graffi.
  • in base alla dimensione del catio, puoi metterci dentro l’albero per gatti e il tiragraffi. Però assicurati che siano impermeabili, altrimenti riportali dentro quando piove.
  • compra diverse mensole di dimensione e altezza diverse. Così metterai a disposizione del tuo gatto una varietà di posti per godersi la vista.
  • in inverno, o quando fa freddo, il tuo gatto potrebbe voler uscire lo stesso nel suo patio. Per questo motivo, copri il pavimento con tessuti per proteggere le sue zampe e mettigli disposizione coperte o scaldini per animali domestici. Così potrà godersi l’aria fresca e stare al caldo.
  • se non hai un giardino o un cortile, cerca un catio per finestre. Sono piccoli, ma il gatto può comunque usarlo per prendere un po’ di aria fresca e godersi una vista diversa.

10) Tieni al caldo il tuo gatto fuori casa

Se il tuo gatto esce fuori casa in inverno, assicurati che stia al caldo. Ecco alcuni consigli per tenere il tuo felino al caldo:

  • Fai in modo che i gatti anziani, i cuccioli o i gatti malati non stiano fuori con temperature inferiori agli 8°C1.
  • Se possibile, costruisci un riparo per il tuo gatto in inverno.
  • Assicurati che il riparo per il tuo gatto sia sempre asciutto e caldo.
  • Compra un letto con riscaldamento elettrico per il tuo gatto
  • Metti a disposizione cibo caldo e acqua e metti le ciotole al sicuro da pioggia e neve
  • Usa una gattaiola, ovvero una porticina che consente al tuo gatto di uscire e di ritornare quando vuole.

In conclusione, questi sono i consigli per tenere al sicuro un gatto fuori casa. Speriamo che queste idee ti aiutino a prenderti cura del tuo gatto e a fargli vivere una vita lunga e sana. C’è qualcosa che vorresti aggiungere?

Non smarrire più il tuo gatto

Articoli più interessanti

Altri articoli