Allergia ai pollini nei cani: sintomi e trattamenti

9. May 2022

Con l'arrivo della primavera arrivano, ahimè, anche le allergie. Sapevi che anche i cani possono soffrire di allergia ai pollini? Scopri quali sono i sintomi e come trattare questo disturbo stagionale

cagnolino in un prato fiorito

Proprio come noi, anche i cani possono soffrire di allergie. Infatti, possono essere allergici alle pulci, a determinati cibi o ad allergeni presenti nell’ambiente, come i pollini. Ma come capire se i cani hanno un’allergia ai pollini? E come è possibile trattare un’allergia? Buona domanda! In questa guida troverai tutte le risposte alle tue domande sull’allergia ai pollini nei cani. Se vuoi leggere maggiori informazioni sul mondo canino, dai uno sguardo agli altri articoli del nostro blog.

I cani possono avere allergie stagionali?

Sì! Proprio come noi, anche i cani possono soffrire di allergie stagionali. Primavera, estate e autunno sono le stagioni in cui i pollini possono avere un maggiore effetto sul tuo cane1. E, mentre esploriamo in dettaglio il tema dell’allergia ai pollini nei cani, puoi dare uno sguardo anche agli altri articoli che trattano la salute dei nostri amici a quattro zampe.

La febbre da fieno nei cani

Le allergie stagionali, conosciute anche con il nome di febbre da fieno, possono colpire sia gli umani che i cani. La febbre da fieno è una reazione immunitaria del corpo del cane nei confronti dei pollini nell’aria2. L’allergia ai pollini nei cani è molto meno diffusa di altri tipi di allergie, come quella alle pulci o alla polvere.

Che cosa sono i pollini?

Il polline è una sostanza che può essere trovata nei fiori dell’erba, alberi e graminacee. Questa polvere molto sottile è una parte essenziale della fertilizzazione e riproduzione delle piante (detta impollinazione). Il polline viene diffuso in modo naturale dagli insetti o dal vento1. Il mais, l’avena e l’ambrosia sono i pollini che possono causare allergie nei cani.

Se il tuo cane ama sniffare i fiori, è molto probabile che entrerà in contatto diretto con i pollini.

Quando sviluppiamo una reazione allergica ai pollni, chiamiamo questa condizione febbre da fieno. La stessa cosa potrebbe accadere anche ai cani.

donna e cane seduti sull'erba in un prato
Una donna e un cane siedono all’aperto su un prato. Il cane indossa un localizzatore Tractive GPS per cani

I cani possono essere allergici al polline?

Sì, i cani possono avere un’allergia al polline. I cani e altri animali domestici possono entrare in contatto diretto con il polline toccando le piante con il muso o con le zampe. Ma possono anche semplicemente inalare il polline che si trova nell’aria. In ogni caso, sia per i cani che per gli umani, l’allergia al polline è una reazione del sistema immunitario a questa sostanza.

Qual è il periodo peggiore per l’allergia al polline nei cani?

La stagione dell’allergia al polline ha il suo picco in primavera e in estate, ma può durare fino all’inizio dell’autunno. Il motivo è che i pollini provengono da erba, graminacee, fiori e alberi. La stagione dei pollini degli alberi inizia prima, mentre i pollini dell’erba si diffondono all’inizio dell’estate. Alcuni scienziati ritengono che l’innalzamento delle temperature sta portando ad una produzione maggiore di polline e questo significa un inasprimento delle allergie2.

Segui ogni passo del mio cane

Quali razze sono a maggiore rischio di allergie al polline?

Secondo numerosi studi, l’allergia al polline non compare nel primo anno di vita. Per ragioni sconosciute sembra conivolgere maggiormente le cagne rispetto ai cani maschi. Inoltre, alcune razze sembrano essere a maggior rischio di soffrire di questo tipo di allergia. Tra queste ci sono:

  • Il Carlino
  • il Pastore Tedesco
  • Il Bulldog inglese e francese
  • Lo Shar Pei
  • Il Labrador
  • Il Golden Retriever
  • Il Setter
  • Il Terrier3
  • Il Boxer
  • Il Dalmata
  • Lo Schnauzer
  • Il Cocker Spaniel
  • Il Bichon Frise

Nota: questa lista rappresenta le razze che con maggiore probabilità possono soffrire di allergie, ma anche le altre razze possono essere allergiche al polline.

Sintomi dell’allergia al polline nei cani

Come individuare se il cane ha un’allergia ai pollini? I sintomi che possono comparire sono diversi. Mentre la febbre da fieno negli umani è caratterizzata da un naso gocciolante, starnuti, occhi che lacrimano e prurito, nei cani la zona interessata è la pelle. Quindi, se noti che il tuo cane si gratta, si rosicchia o si struscia con alcune parti del corpo come le zampe, l’inguine o le orecchie, potrebbe essere a causa di un’allergia.

In ogni caso, tieni a mente che, se il tuo cane mostra uno di questi sintomi descritti in basso, potrebbe trattarsi anche di un’altra malattia o disturbo, per questo, prima di diagnosticare un’allergia ai pollini, parlane con il tuo veterinario. Ecco altri possibili sintomi:

  • Naso arrossato
  • Prurito sulla pelle
  • Grattarsi o leccarsi eccessivamente in una determinata zona
  • Perdita di pelo
  • Zampe gonfie e con prurito
  • Infezione alle orecchie
  • Sonnolenza2

Durante la stagione dei pollini, presta attenzione al comportamento del tuo cane. Se vedi comparire uno di questi sintomi, è una buona idea portare il tuo amico a quattro zampe dal veterinario per un controllo.

Come prevenire l’allergia ai pollini nei cani

È possibile ridurre l’esposizione al polline seguendo questi piccoli accorgimenti:

  1. Prima di uscire di casa, usa uno spray che contiene avena e aloe vera per proteggere il pelo del tuo cucciolo.
  2. Dopo la passeggiata pulisci le zampe del tuo cane con un panno per rimuovere eventuali residui di polline.
  3. In caso di infiammazione, fai subito un trattamento. Fai il bagno al cane con uno shampo ipoallergenico per pelle irritata.
  4. Rimuovi la sporcizia e pettina spesso il pelo del cane.
cane bianco in un campo di fiori

Come trattare l’allergia al polline nei cani

Le opzioni per trattare l’allergia ai pollini nei cani sono differenti. Tra queste ci sono prodotti, come salviettine per il muso e le zampe, shampoo e spazzole speciali.

Benedryl inoltre è un farmaco che i veterinari prescrivono spesso per alleviare i sintomi dell’allergia3.

Un’altra pratica comune per trattare l’allergia ai pollini nei cani è l’immunoterapia. Questa è una terapia a lungo termine per rendere più forte il sistema immunitario del cane e renderlo meno sensibile a determinati allergeni, come i pollini. Questo è un trattamento personalizzato per ogni cane e porta il tuo amico a quattro zampe a sviluppare un’immunità nei confronti degli allergeni del polline.

Se noti sintomi di allergia nel cane, per prima cosa contatta il veterinario e fai fare un controllo al tuo cucciolo. Il tuo veterinario sarà in grado di consigliarti il trattamento più adatto.

Rimedi naturali per l’allergia al polline nei cani

Ecco alcuni rimedi naturali che possono aiutare il tuo cane durante la stagione delle allergie:

  • Olio di cocco: le sue proprietà antibatteriche riducono la sensazione di prurito sulla pelle. Usato in combinazione all’olio di pesce, diminuisce le reazioni allergiche che il tuo cane potrebbe avere al polline.
  • Aloe vera: usata in forma di gel. Grazie alle sue caratteristiche antiinfiammatorie, è adatto a trattare le zone pruriginose.
  • Aceto di mele: è molto utile per pulire le zampe del cane dal polline
  • Infuso di timo: calma le infezioni della pelle ed è adatto per le zampe.
  • Olio di pesce e curcumina: sono degli ottimi antiinfiammatori naturali e possono essere di grande aiuto al tuo amico a quattro zampe.

Prima di provare uno di questi trattamenti naturali, assicurati di parlarne con il tuo veterinario.

Conclusione sull’allergia ai pollini nei cani

Ogni anno l’allergia al polline colpisce molte persone, ma anche molti cani. Ogni cane può sviluppare un’allergia al polline. In alcuni cani le probabilità di sviluppare questa allergia è maggiore a causa dell’ambiente, della razza o dell’esposizione al polline. Assicurati di conoscere tutti i sintomi di un’allergia ai pollini nei cani, di tenere d’occhio il comportamento del tuo amico a quattro zampe nella stagione dei pollini e di prendere misure per ridurre il contatto con queste sostanze allergene. Per trattare questa allergia è possibile usare anche rimendi naturali, ma è consigliabile parlarne con il veterinario se non sai quale trattamento sia quello più adeguato al tuo cane.


Hai trovato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Aquista localizzatori per cane

Articoli più interessanti

Hai bisogno di aiuto con il tuo localizzatore o account? Visita il nostro Help Center.

Altri articoli