Demenza senile nei cani: sintomi, trattamenti e altro

10. Marzo 2021

La demenza senile nei cani può essere difficile da gestire, ma conoscere fatti, prospettive e opzioni può aiutare! Scopri tutti i consigli e le informazioni qui.

Demenza senile nei cani: sintomi, trattamenti e altro

Il tuo cane sta manifestando cambiamenti nel comportamento? Non riesce a ricordare le routine? Sembra confuso e disorientato? Allora potrebbe essere affetto da demenza senile (o un altro sintomo dell’invecchiamento). Cos’è la demenza senile nei cani? Come colpisce i nostri amici a quattro zampe? Cosa possiamo fare per prevenire, trattare, e assistere i cani con demenza senile? Qui troverai le principali risposte sul tema e maggiori informazioni su come tenere il tuo cucciolo al sicuro.

Cos’è la demenza senile nei cani?

La demenza senile nei cani, anche nota come disfunzione cognitiva, è un disturbo cognitivo nei cani con effetti simili a quelli dell’Alzheimer negli umani. È una condizione collegata all’invecchiamento del cervello, che porta i cani a cambiamenti del comportamento e colpisce principalmente la memoria, l’apprendimento e la comprensione. Segni clinici di demenza possono essere trovati nel 50% dei cani che hanno oltre 11 anni di età.

Si stima che il 68% dei cani soffrono di demenza all’età di 15 anni¹.

Quali sono i sintomi della demenza senile nei cani?

I sintomi della demenza nei cani sono molti, e variano da leggeri a severi con l’avanzare della malattia. I sintomi iniziali spesso sono lievi, ma peggiorano gradualmente nel tempo. In basso puoi trovare una lista dei sintomi più comuni:

  • Disorientamento e confusione – Il cane appare perso o confuso in ambienti familiari
  • Ansia
  • Non ricordare routine e regole della casa o addestramenti appresi
  • Non rispondere più al suo nome
  • Irascibilità estrema
  • Desiderio di giocare diminuito
  • Vagare senza meta
  • Osservare i muri senza ragione
  • Lentezza nell’apprendere nuovi compiti
  • Assenza di cura di se stesso
  • Perdita dell’appetito
  • Cambiamenti nel ciclo del sonno, come essere sveglio durante la notte e/o dormire durante il giorno

I primi segni della demenza senile nei cani possono essere difficili da individuare. Spesso possono essere interpretati come segni dell’invecchiamento. Comunque, il riconoscimento precoce è molto importante e tutti i padroni di cani dovrebbero essere a conoscenza dei sintomi.

Sintomi che il tuo cane potrebbe presentare

Com’è diagnosticata la demenza senile nei cani?

Se il tuo cane manifesta uno dei sintomi sopra illustrati, questo non significa necessariamente che sia effetto dalla demenza senile. Infatti potrebbero essere segni di un’altra possibile malattia di cui potrebbe soffrire. La diagnosi della demenza nei cani deve essere fatta da un professionista. Se sospetti che il tuo cane soffra di demenza, è necessaria una visita dal veterinario, che potrà eseguire i test necessari per escludere altre malattie, o fare una risonanza magnetica per la diagnosi finale.

Idealmente, dovresti portare regolarmente il tuo cane dal veterinario, di modo che i sintomi della demenza possano essere rilevati e trattati nella fase iniziale.

Quali sono le cause della demenza senile nei cani?

La causa esatta della demenza nei cani al momento è sconosciuta. Molto spesso la malattia è attribuibile al cambiamento fisico e chimico del cervello, causato dal processo di invecchiamento. Ma l’invecchiamento non è l’unica cosa che può causare la demenza nei cani. Fattori genetici o altre malattie come il cancro al cervello e traumi al cervello possono predisporre un animale a sviluppare la demenza.

La demenza senile nei cani può essere prevenuta? 

Dato che la causa esatta è sconosciuta, è difficile prevenire la demenza nei cani. Ad ogni modo, tenere il tuo cane attivo fisicamente e mentalmente potrebbe essere di aiuto. Si raccomanda di seguire questi consigli per tenere la sua mente acuta e sana:

  • Insegnagli nuovi trucchi
  • Giocate insieme
  • Dagli da mangiare in modo bilanciato, con una dieta a base di cibi integrali
  • Considera l’uso di supplementi per un cervello sano
  • Assicurati che faccia abbastanza esercizio
  • Permettigli di avere nuove esperienze e una “vita sociale” regolare
  • Evita di metterlo in situazioni che causano stress
  • Elimina l’esposizione a tossine

Studi dimostrano che attività fisica moderata e regolare, e stimolazione mentale con giocattoli interattivi potrebbero aiutare il tuo cane a mantenere una mente sana.

Inoltre, si raccomanda di fare una visita veterinaria di controllo ai cani più anziani ogni 6 mesi.¹

C’è una cura per la demenza nei cani?

Al momento, non esiste una cura per la demenza senile nei cani. La malattia produce un deterioramento fisico del cervello e non ci sono misure che possono rigenerare questi tessuti.  Ci sono però ricerche per trovare una cura, tramite terapie con cellule staminali² e prodotti farmacologici.³

Qual è il trattamento per la demenza nei cani?

Anche se non esiste una cura per la demenza nei cani, ci sono diverse opzioni per trattare questa malattia. I trattamenti includono farmaci con prescrizione, cambiamenti nella dieta, supplementi e interventi chirurgici. Raccomandiamo di consultare un veterinario prima di tutto, per stabilire le migliori opzioni di trattamento per il tuo cane anziano.

Cosa fare se sospetto che il mio cane soffre di demenza?

Se il tuo cane mostra sintomi di demenza, è importante effettuare una visita dal veterinario. Questo esaminerà la storia del tuo cane, ed effettuerà un esame fisico completo per valutare lo stato di salute complessivo e le sue funzioni cognitive. Potrebbero essere necessari anche test diagnostici, come quelli del sangue, ultrasuoni, e radiografia. Se il tuo veterinario stabilisce che il tuo cane è affetto da demenza, potrete discutere insieme quali opzioni di trattamento siano le migliori.Cane anziano che sembra confuso

Come posso prendermi cura del mio cane con demenza?

Quando si ha a che fare con un cane con demenza, è necessario prendere in considerazione i suoi bisogni a casa, nelle vicinanze e il suo stile di vita. Puoi aiutare il tuo cane a vivere con questa condizione e aiutarlo in questi modi:

  1. Offrigli attività e opportunità di giocare.
  2. Incoraggia opportunità per interazione sociale strutturata.
  3. Esponi il tuo cane alla luce del sole per aiutarlo a regolare il ciclo sonno-veglia.
  4. Continua a fare passeggiate con il tuo cane – non ridurre l’attività fisica. Se non può camminare, utilizza una carrozzina.
  5. Rendi la tua casa sicura, come faresti per un nuovo cucciolo o un neonato.
  6. Stabilisci delle routine di alimentazione e di passeggiate.
  7. Utilizza pannolini, lenzuola impermeabili o cuscinetti, se necessario.
  8. Prova a cambiare il cibo con quello per cani anziani, o una dieta di cibi integrali naturali².
  9. Aggiungi supplementi alla dieta del cane, ma solamente sotto la guida di un veterinario.
  10. Esplora forme di trattamento alternative.
  11. Evita di cambiare o spostare mobili. Prova a mantenere la casa e i dintorni del tuo cane nel modo più familiare possibile.
  12. Conosci i limiti del tuo cane quando introduci nuovi giocattoli, cibi, persone, o altri animali.
  13. Mantieni i comandi corti, semplici e sii paziente.
  14. Offrigli una dose maggiore di coccole.
  15. Tieni d’occhio il tuo migliore amico con un localizzatore GPS creato appositamente per i cani

Integrando alcuni di questi consigli nella vita del tuo cane, potresti  rallentare o fermare l’avanzamento della malattia.

Qual è la prognosi e l’aspettativa per cani affetti da demenza?

In definitiva, il processo di invecchiamento dei cani è inevitabile, e la maggior parte dei nostri amici a quattro zampe avranno dei problemi di salute con l’avanzamento dell’età. Anche se vedere la salute del tuo cucciolo peggiorare può spezzarti il cuore, ci sono delle azioni che puoi intraprendere per rendere la situazione meno drammatica. Utilizzando un localizzatore GPS per cani, ad esempio, potrai tenere d’occhio il tuo cucciolo e ritrovarlo in caso scappasse per paura o confusione. La cosa più importante che puoi fare è rimanere forte per il tuo amico ed essere preparato/a ad incidenti relativi alla demenza nei cani.

Più consigli per cani affetti da demenza

La demenza senile nei cani spesso non viene riconosciuta o trattata. Per avere più informazioni, guarda questo video che ti mostra tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

Non smarrire più il tuo cane

Articoli più interessanti

Altri articoli