Come insegno al mio cane a non avere paura dell’acqua?

Non erano i gatti a temere l’acqua? Di certo la maggior parte dei felini preferisce...

Non erano i gatti a temere l’acqua? Di certo la maggior parte dei felini preferisce rimanere all’asciutto, ma in molti casi anche i cani sono avversi alle immersioni. Perché? La paura della novità gioca un ruolo importante, quindi se il tuo cane conosce solo la vasca, non stupirti nel vederlo sfuggire l’acqua. 

Ma la paura della novità può essere combattuta. Con molta pazienza e seguendo i giusti consigli è possibile far apprezzare l’acqua al cane. L’importante sarà non farlo immergere con la forza, e affidarsi ai giusti consigli.

Ecco i 4 più efficaci:

1. Tutto il giorno in una vasca…

Quando dell’acqua il tuo cane sembra non volerne affatto, usa l’igiene come arma. Che gli piaccia o meno, il cane fa esperienza dell’acqua in maniera regolare durante il bagno. Per questo, se riesci a rendere questo un avvenimento divertente, il cane sarà più incline a rimanere in acqua a lungo, senza lamentarsene.

Quando fai il bagno al cane, utilizza acqua tiepida e a bassa pressione, e cerca di regolare il getto dell’acqua tenendo conto della stazza del cane. Il bagno non deve essere un’aggressione, ma un momento dedicato alle coccole.

make dog love water

2. Passo successivo: una piscina gonfiabile

Se il tuo cane apprezza il momento del bagno, questo non significa che ha superato la paura dell’acqua. Come prossimo passo avrai bisogno di una piscina gonfiabile, di quelle che usano i bambini. Introducendolo in piscina, il cane assocerà il contatto con l’acqua ad un momento ludico, e non ad un appuntamento necessario.

Piccole piscine di questo genere non necessitano di molto spazio e sono perfette sia per il balcone che per il giardino.

Una piscina gonfiabile è perfetta per fare il passo intermedio tra bagnetto e immersione

Non riempire del tutto la piscina e usa dei giochi d’acqua per incentivare il cane ad apprezzare il contatto con l’acqua. Aumenta il livello di altezza dell’acqua gradualmente e godi del divertimento che questo procura al tuo cane.

3. In due è meglio: ora immergiti con lui!

Essere un bravo padrone significa saper dare il buon esempio. Con il nostro aiuto, il cane ha più possibilità di superare la paura dell’acqua. Allora, è tempo di entrare in acqua con lui. Sapendo che per te non è pericoloso, il cane imparerà che lo stesso vale per lui.

4. E se non bastasse: chiama un amico

Se fosse possibile condividere il momento dell’immersione con un altro cane, e possibilmente con un cane che ama l’acqua, questo potrebbe avere lo stesso effetto di emulazione positiva che ha il coinvolgimento del padrone in acqua.

Porta il tuo cane a fare delle passeggiate al mare o al lago. Lì, non sarà difficile incontrare altri cani che, al contrario del tuo, si trovano perfettamente a proprio agio in acqua. Se il tuo cane ci va d’accordo, potrebbe lasciarsi trasportare dentro…senza neanche accorgersene!

Seguendo questi consigli, puoi fare del tuo cane un amante dell’acqua. E se così non fosse, dovrai essere comprensivo e coinvolgerlo in altrettanto divertenti attività sportive.


E il tuo, che rapporto ha con l’acqua? Diccelo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *